Mi illumino d’immenso di Rosario Castello

In qualunque direzione io mi muova, verso le regioni interiori o quelle esteriori, non posso non esperire uno stato di profonda beatitudine che amo esprimere, quando esso emerge in me, con l’espressione “M’Illumino d’Immenso”.

Non c’è “punto” di questo pianeta Terra, di questa storia umana terrestre, di questa terza dimensione, di questo livello di realtà transitoria che non sia in grado di raccontare storie, eventi, sogni, illusioni, verità, menzogne, limiti, possibilità, cadute e vittorie che non suscitino gerarchici sentimenti di compassione.

C’è un patrimonio culturale che è comune al mondo intero.
Le piramidi sparse in diversi luoghi della Terra sono perle rivelatrici di questo patrimonio culturale comune: piramidi d’Egitto; del Perù; del Messico; della Siberia; di Mahalatea; di Chacona; dell’Isola Dodo; del villaggio di Falicon, a monte di Nizza; di Chensi, in Cina, a 40 miglia a sud-ovest di Sian; ecc. .
Sempre rivelatrici di una verità che sfugge ai più sono i Dolmen; i racconti e le immagini delle grotte dei Dogon; le effigi di “pesci”, che respirano aria come gli uomini, sparse in diverse parti del mondo; la Mappa, di 13.000 anni fa, della rotta Terra-Venere, in una grotta dell’Himalaya; le strutture sommerse presso l’Isola di Bimini, nelle Bahamas; le grotte di Patal Bhuvaneshwar, descritte in uno dei 18 Maha Puranas, lo Skanda Puran, nel cuore della catena himalayana; la Pietra Decalogo di Los Lunas, Nuovo Messico; il papiro di Tulli; il Codice di Dresda; il papiro Egerton; il Libro di Enoch; il Libro “Le Stanze di Dzyan”; ecc. .

Ogni montagna, ogni pietra, ogni granello di sabbia, ogni goccia d’acqua parlano.
Ogni soffio di vento ha da raccontare infinite storie.
Innumerevoli onde ci giungono dal Continuo-Infinito-Presente per in Esso condurci.

Nell’eccellenza dei miei momenti di gioia sogno, per tutti indistintamente, lo spirito dell’Unità.
Quando ogni giorno mi imbatto in quelle che la maggioranza vive come discordanze delle cose o dei conflitti umani, guardando ovunque i vari aspetti dell’esistenza, che a me appaiono Uno, sento dalle mie profondità affermare:

“Possano tutti gli Esseri essere felici;
possano tutti i Mondi essere felici”.

Lungo l’apparente impenetrabilità della vera storia terrestre vi sono finestre che richiamano i ricercatori sinceri, i puri di cuore. Sono finestre che possono aprirsi: sulla magica fioritura dell’architettura egizia; sul percorso di responsabilità ebraico dell’antichità; sull’arte, la filosofia ed il mistero dell’antica Grecia; sul misterioso Tibet; sulle storie degli “Immortali” dell’antica Cina; sugli ambienti narrati nel Popol Vuh (considerata la Bibbia dei Maya); sullo strano Giappone antico; sull’India del Mahabharata; sulle vere origini degli Indiani d’America; sullo splendore dell’Iperborea; sulle conoscenze dell’Atlantide; ecc. .

La storia visibile e invisibile può giungere fino alla nostra consapevole attenzione risvegliata.
Il risveglio spirituale dell’individuo è un evento che dà riscontri molto concreti.
Il risveglio spirituale dell’individuo consta della ripresa comunicazionale, a livello neuronale, dei due emisferi cerebrali: il sinistro ed il destro. Significa che viene superato l’ostacolo funzionale del corpo calloso che divide i due emisferi del cervello. Avviene l’attivazione di nuovi input sensoriali indispensabili per poter “funzionare”, in modo completo, come alle Origini.
Il risveglio spirituale dell’individuo contempla un incredibile aumento dell’intelligenza fluida.
Tutti i “sistemi”, gradualmente, tendono a riprendere la loro natura originaria. Questo significa cambiamenti a livello di risposte elettro-bio-chimiche; accelerazioni degli impulsi a livello cellulare; episodi di diversa velocità vibrazionale con apparenti disturbi al cuore, al sistema nervoso centrale, al sistema tiroideo e alla ghiandola pineale. Si tratta di sintomi di adattamento di poca importanza.
Subentra una più intensa percezione del complesso sistema sottile.

Il risveglio apre non solo alla comprensione graduale dei grandi interrogativi ma anche alle verità più crude e insospettabili.

Le verità iniziano a sfilare indifferenti ai terremoti emozionali che rispondono all’intimo sentimento dell’esplorazione.

Esistono particolari centri di energia causale che creano, producono, fanno accadere un evento importante nel tessuto della storia dell’umanità terrestre.
Per alcuni esseri è possibile viaggiare verso il cuore di questi centri in modo interventista, cioè in modo da modificare un evento. Tale possibilità richiede un notevole livello di risveglio evolutivo.

È possibile, per un individuo che comincia a risvegliarsi, effettuare viaggi nel tempo. Si tratta di un tipo di viaggio nel “tempo verticale” in cui si può essere solo osservatori e non si può esercitare nessuna forma di intervento: non si possono modificare gli eventi a cui si assiste.

L’eco lontano di avvenimenti cosmici, importanti per l’umanità terrestre, spinge il corso degli eventi verso ciò che deve essere e la Saggezza-Intelligenza cosmica prevale al di là degli egocentrici intenti del Governo segreto del mondo.
Incredibili manipolazioni e cospirazioni si tramano all’ombra della vita quotidiana ma le forze spirituali che governano la realtà universale sono in crescita e cominciano a definire la geografia del nuovo popolo spirituale che sta emergendo per realizzare il Nuovo Piano di Coscienza.

Osservare i segni evidenti della silenziosa opera degli Individui Sacri Cosmici fa percepire concretamente l’attenzione delle Strade Alte della Vita per gli enti planetari terrestri che stanno per affrontare il passaggio ad uno stadio superiore del Piano Evolutivo.

Nell’essere consapevole di tutto ciò come posso non “Illuminarmi d’Immenso” ?

Che Luce, Amore e Potere
aiutino gli enti planetari del pianeta Terra
a superare gli ostacoli della fine del grande Ciclo

Dal sito ”Centro Paradesha”

shantij

Vedi Curriculum vitae

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.