Il Dio di domani e’Uno di Vittorio Marchi

Meeting di Assisi
(dal 08 all’ 11 Settembre 2005)
“IL PERCORSO VERSO L’ UNO-Mandir della Pace

RELAZIONE SUL TEMA
“ Il messaggio mancante:An unespected finding[1]:
Il Dio di domani è UNO”di Vittorio Marchi dal suo LIBRO “L’ UNO DETTO DIO”
“Tutte le grandi verità iniziano con una idea blasfema” ( George Bernard Shaw ). E l’ idea dell’ UNO è una di queste, anzi è l’ IDEA eretica per eccellenza. Un’ idea che riaffiora oggi come idea portante della conoscenza , un’ idea che ha ispirato la mia amica, Gabriella LAVORGNA ad organizzare questo meeting e a dargli il target del percorso verso L’ UNO.
Bene. Diceva Rudyad Kipling: attenzione però, perché “lungo è il cammino che porta ai piedi dell’ UNO”.
Ho preso appunti e ho voluto tradurlo in un libro che uscirà forse a dicembre 2005 con il titolo di “L’ UNO detto Dio”, edito dalla MACROEDIZIONI.
STORIA DELL’ UNO
Quanti lo hanno identificato! Thoth ( prima del diluvio ), Ermete Trismegisto ( dopo il diluvio ), Enoch ( 4100 AC ), Sargon (Melchisedeck ) ( 3760 AC ) Amenophi IV (Akhenaton, faraone = ciò che diventerete”) (1378 AC ), Orfeo, Pitagora (569 AC), Socrate ( 469 AC ), Platone ( 428 AC ), Plotino (205 DC), San Francesco d’ Assisi ( 1200 DC), Marsilio Ficino ( 1433 DC), TeofrasioPARACELSO (1500 DC) ( “Omnia una creata sunt, Macrocosmos et homo unum sunt” ) ,Giordano BRUNO ( 1600 DC). “Esiste una sola forza (“anfitrite”), una sola luce che unisce tutti i mondi e li rende vivi”, SPINOZA detto BARUCH ( il grande maledetto eretico che voleva liberare l’ uomo dai miti religiosi, reietto dalla sua comunità ebraica ). E poi Rhama, Krishna, Lao Tsè, ( “Ho conosciuto l’ universo ed il mondo senza lasciare la mia casa”), i Veda, i Vedanta, l’ Upanishad, e naturalmente Gesù (“ Io ed il Padre siamo UNO, Chi vede me vede il Padre” ), etc.
LE RELIGIONI E L’ EVOLUZIONISMO
Il grande equivoco sono le religioni monoteiste, in realtà monolatriche che generano il dualismo, cioè le due ingannevoli correnti di pensiero: il creazionismo ( Dio e l’ uomo, la Bibbia) e
l’ evoluzionismo ( dio e la scimmia, Darwin, nonché il caso ). Tertium non datur: Il monismo organicistico secondo il quale tutto è essente, univivente.
Proibito! Spacciato per panteismo nell’ accezione moderna della scandalosa identificazione di Dio con la materia inerte, non ci si rende conto che invece , pensarlo così, si va in contraddizione con l’ etimo dello stesso termine ( pan = tutto e theos=divino ).
La verità invece è quella che sta tutta in una proporzione: il politeismo sta al monoteismo come il monoteismo sta al monismo.
IL DUALISMO E L’ IMPERO
Il dualismo è la piaga, il virus, il baco che infetta l’ umanità e che la sta portando all’ autodistruzione. E’ il tossico che ha prodotto nei millenni il micidiale veleno della fraudolenta intermediazione: la divisione utile agli intermediari dell’ “impero”, della “macchina”, del sistema basato sul “divide et impera”, organico alla propria auto-conservazione.
Attenzione però, perché l’ “impero” non è un uomo, né un gruppo di uomini, (cosa che generalmente si pensa e di cui si è profondamente convinti ). E’ un “programma intelligente” , inserito nel cervello umano, come fosse un micro-chip, in modo che la mente ne risulti polarizzata per via genetica e culturale.
( Oggi questo schema lo si usa con le armi ultrafisiche create per la manipolazione del pensiero, detta “mind control”, come si vedrà oltre ).
E’ il dualismo che divide l’ oggetto dal soggetto ( realtà negata oggi come non mai persino dalla fisica quantistica, come si vedrà oltre ) e rende il secondo schiavo del primo.
E’ il dualismo dell’ impero che crea gli “esperti”, cioè gli “agenti speciali”, che attribuiscono sempre agli altri i disastri della realtà esistente. ( Ved. le attuali catastrofi ambientali ).
GLI INTERMEDIARI FRAUDOLENTI
E’il dualismo che crea le organizzazioni e le istituzioni utili agli intermediari per conservare i propri privilegi: per questo tra Dio e gli uomini ci sono le religioni ( le chiese ), tra la conoscenza ( scienza ) e la vera realtà ( sapienza ) ci sono le scuole e le accademie ortodosse, tra l’ essere umano ed il suo corpo ci sono le medicine ed i farmaci ( ospedali e cliniche ), tra individui e collettività ci sono i politici, i governanti ed i media, tra la presunta morte e la vita ci sono i vari CICAP, tra l’ inconscio ed il conscio c’ è il subconscio, tra i vivi ed i morti ci sono i becchini dei camposanti e tra il cielo e la terra ci sono gli angeli del paradiso o i diavoli dell’ inferno.
Tutti questi fraudolenti intermediari hanno usurpato la capacità dell’ umanità ( Adamo ) di essere in armonia e/o comunione con il proprio ESSERE TOTALE, detto Dio, cioè con il proprio SE’, poiché la spiritualità è sperimentazione e non passiva obbedienza a qualsiasi regola dettata per sacra o somma autorizzazione di una struttura laica o non laica. Il gioco che per millenni ha dominato tutta la storia umana e che ha avuto per arbitro l’ “Imperatore” con la sua roccaforte costruita sulle due traballanti torri della scienza e della religione sta per finire.
L’ EDUCAZIONE DUALISTICA
E sta per crollare anche la cinica, dualistica educazione, messa in piedi per millenni dall’ imperatore grazie alla menzogna che ci sia un “altro”, che sia il “nemico”, per mascherare le proprie brame di possesso e per mimetizzare le proprie responsabilità nell’ avere ingenerato secolari conflitti, guerre, massacri, corruzione, crimini, scandali, pericoli, disastri, armi, droghe, commercio d’ organi e quanto altro.
L’ imperatore è maestro nell’ arte di nascondere il risveglio della coscienza dell’ UNO, ne ha il terrore perché sa che questa è la sua fine ( al più differibile, ma non evitabile ).
LA PAROLA D’ ORDINE:
SALVARE LA TERRA
E’ abilissimo a concentrare l’ attenzione dei suoi milioni e milioni di sudditi ( miliardi di Adamo ) sul novello grido di dolore che sale dal suo regno: “Bisogna salvare la Terra”.
Altra diabolica menzogna, dal momento che la Terra e l’ uomo non sono due, bensì UNO. Bisogna invece salvare la mente dell’ uomo, la sua coscienza perché è quella che genera l’ esperienza.
La Terra non ha problemi e anche nella peggiore e più catastrofica delle ipotesi di un suo sconvolgimento globale, dissesti ambientali, incendi, terremoti, esplosioni nucleari, eruzioni vulcaniche, avvelenamenti chimici, contaminazioni batteriologiche, impazzimenti climatici, si tratta per lei di riprendere il suo ciclo o processo evolutivo in funzione di quelle che sono le sue eterne caratteristiche: funzionalità, stabilità e adattabilità.
La Terra non si lascerà distruggere da quella microflora batterica che è per lei l’ umanità, diretta da una intelligenza allucinata, in preda alla follia.
I PROBLEMI DELL’ UOMO:
LA DIPENDENZA DALL’ IMPERATORE
I problemi invece sono tutti dell’ uomo, se ci tiene a conservare la sua attuale forma antropica, ma ciò implica un “salto quantico” della coscienza che dà realtà alla virtualità (Matrix).
Richiede di smettere di credere a tutto, pur di non scoprire SE STESSO e di cessare di credersi dipendente dall’ imperatore, mentre invece lo mantiene con la sua richiesta di protezione e di salvezza da inesistenti minacce.
Deve smettere di immaginare intimidazioni che, ossessionato dalla paura, alimenta invece pensando di respingerle con lo schierarsi con questo o quel partito, purchè sia quello che lo pone sotto l’ala protettiva dell’ imperatore.
LA MACCHINA DELL’ IMPERATORE
La macchina dell’ imperatore gira a vuoto: il sistema finanziario internazionale nasconde una contraddizione insolubile, esemplificata da due cifre significative.
A fronte di una produzione di beni valutata in 41 miliardi di dollari, la bolla complessiva del debito ha raggiunto 400 mila miliardi di dollari.
L’ ingiustizia domina il mondo, miseria, paura e dolore soffocano l’ esistenza, fame e malattie imperversano, la ricerca scientifica è vincolata ad interessi di parte, ed è condizionata dalle esigenze del mercato, dai profitti delle industrie e dalla scarsità dei finanziamenti, la conoscenza ufficiale è conservazione di se stessa.
C’ è un cover-up, un’ auto-censura dell’ informazione, per escludere tutto ciò che potrebbe travolgerla.
La scuola è un accumulo di nozioni e di obblighi contro natura, per questo perde colpi, ogni disciplina si fonda su basi, prive di fondamento.
IL BLUFF DELLA SCIENZA
Nessuno sa che cosa sia spirito e materia, ma la maggior parte della gente ha pensato di schierarsi per il nobile spirito e disprezzare la materia.
La fisica che si occupa di atomi non sa dire cosa siano.
La chimica che studia le molecole, quindi i legami tra atomi, non conosce la forza che li genera.
La biologia che studia la materia organica non sa cosa sia la vita, la medicina che cosa sia la malattia, la psicologia che cosa sia la psiche.
Insomma la macchina sta perdendo energia, perché non serve a produrre quello che serve ai popoli, ma solo quello che serve a mantenere se stessa.
LA SINDROME DI STOCCOLMA
Si confida nel sistema politico e finanziario mondiale gestito, secondo vari studi da circa 300 famiglie principesche o proprietarie di industrie e di banche.
Si punta sui loro diretti collaboratori, i governi del pianeta o nelle alte gerarchie della chiesa, circa 100.000 individui, più o meno occulti, senza considerare quanto invece la loro crescente impotenza a risolvere i problemi del mondo sia la prova di quanto l’ umanità si lasci ingannare, disposta a vendersi per un pugno di dollari, e guardi a loro con una assurda, cieca fiducia in preda ad una gigantesca sindrome di Stoccolma a causa della quale le vittime sono succubi dei loro carcerieri e gli oppressi sono dominati dall’ amore per i propri carnefici.
L’ ILLUSIONE DELLA FIDUCIA NEI DECANI DELLA “CONOSCENZA”
Le folle si lasciano convincere facilmente da questi gruppi o lobby, che trasmettono la “cultura” a favore di questo sistema, facendo propria l’ opinione, falsa, che questo mondo è l’ unico possibile e che l’ unica modalità di vita sia quella che conduciamo in questo mondo.
Servo e padrone: è il solito dualismo, che nasconde la “terza via” e l’ illusione è la “democrazia”, un metodo per sanare le disuguaglianze, che significherebbe scegliere tra 2 candidati, in alternativa reciproca, ed entrambi eternamente deludenti.
Di fatto nel tenere sempre in piedi due partiti, due poli, due schieramenti, due popoli, due nazioni, due squadre, due contendenti non c’è conflitto di interessi, sono entrambi utili al dualismo e alla sua conservazione.Famiglia, scuola, chiesa, società e politica poggiano su tale principio, che a sua volta, come un micidiale boomerang, si ripercuote su famiglia, scuola chiesa, società e politica.
LA POLARIZZAZIONE DEL CERVELLO
Il cervello umano è stato condizionato a pensare in un solo modo, quello duale, nascondendo l’ assoluta unicità della vita, che per esistere non ha neppure bisogno di interconnessioni, perché già è, una, indivisa ed indivisibile, unica ed indissolubile nelle sue infinite manifestazioni da “Computer Centrale” autorigenerante e semmai “auto-duale”.
L’ ignoranza, il dualismo, il “frutto proibito” che si alimenta di questa realtà fatta come si crede di “bene” e di “male”, di “buoni” e di “cattivi”, di “positivo” e “negativo”, di “quantità” e di “qualità”, di “eletti” e di “inferiori”, come categorie separate, è lo specchio della mente duale che fa tanto il gioco dei potenti.
LA FINE DI MATRIX
Sembra un sogno: ma ora siamo alla fine del film su “matrix”. E’ come se stessero scorrendo i titoli di coda della sua proiezione, annunciata dall’ Apocalisse, ma non nel senso della fine del mondo, bensì del tempo relativo, cioè del collasso dell’ immaginario collettivo.
E’ il potere che sta morendo ed agita il panico della fine planetaria.
E’ la mente duale che si crede un “io diviso”, “a parte” e ” da parte” dal resto e teme di uscire dal film che finora ha chiamato “realtà”.
Ma in realtà si tratta di un parto, che non è un miracolo, ma un processo naturale, partito da un embrione fisico e mentale e che ora si compie sia nel grande che nel piccolo, indivisi, nel grande Essere, nella Terra, come nell’ essere umano, contemporaneamente.
IL CANALE DEL PARTO
Le doglie annunciano che il tempo per la nascita sta accelerando.
Il campo sulla superficie terrestre, infatti sta diminuendo.
Il fenomeno è noto come “global dimming” e la sua causa è la Forza ED.[2]
Questa, per interazione con la materia nucleare che compone la superficie terrestre e l’ intera matrix visibile (EM), ne sta cambiando lo stato.
Contestualmente il “global dimming” dipende anche dall’ altro effetto: “il global warming”, il riscaldamento che sta aumentando la temperatura della Terra e sciogliendo i ghiacci della Terra, quelli polari in particolare con maggiore celerità di tutti gli altri.
Il che significa che il riscaldamento terrestre non dipende solamente dall’ effetto serra e dalle emissioni dei gas industriali ( protocollo di Kioto ), ma anche dal crescente calore che sta rilasciando il cosiddetto “sole centrale” o cuore della Terra a cristallo liquido.
3 GIORNI DI BUIO:
LA TRACCIA DEBOLE E QUELLA ELETTROMAGNETICA
La luce EM, che trasmette le immagini sta cambiando. Ci sarà come già è successo sulla Terra circa 8000 anni fa ( l’ ultima volta, ) l’ inversione dei poli elettromagnetici e 3 giorni di buio ( di cui parlano i Vangeli, ( Cap. 12 ), ed anche il popolo andino degli Hopi ).
La catastrofe riguarda solo le apparenze, perché il cambio delle stagioni cosmiche fa parte del processo della fisiologia del processo universale.
LA FISICA QUANTISTICA,LA PROVA SCIENTIFICA DELLA REALTA’ DELL’ UNO.
La vita in apparenza può determinare catastrofi nelle forme, ma in nessun caso può distruggere SE STESSA nella sostanza. Ad impedirglielo è la sua unicità, oggi intuita anche dalla fisica quantistica, per la quale il soggetto, l’ oggetto e l’ evento non sono 3 entità separate[3] come postulato dalla relatività di Einstein ( Paradosso EPR ), ma compartecipi di una stessa realtà, quella vera indicata dalla forza debole e manifestata dalla luce pesante con le sue 2 particelle messaggere ed il fotone pesante ( W+ Z°0 W- )
Queste sono le ultime acquisizioni di laboratorio della fisica moderna che sono partite nel 1960 e nel 1982 dalle esperienze di Bell e di Alan Aspect con l’ enunciazione del principio di “non località” ( informazione e comunicazione istantanea di ogni particella presente nel cosmo intelligente e vivo ) e quindi dell’ abbattimento del concetto dello spazio-tempo, per poi approdare agli studi di Carlo Rubbia sulla particella Z0, che, nel 1984, gli sono valsi il premio Nobel per la Fisica.
LA CINTURA FOTONICA
La cosiddetta “cintura fotonica” non si trova solo all’ esterno della materia nucleare, bensì anche all’ interno.
Si riferisce ad una particolare energia di luce prodotta dal salto quantico di fotoni in grado di passare da una vecchia banda di energia a “spin” inferiore ad una nuova a “spin” superiore.
In particolare si tratta di una banda di energia ricca di fotoni non ordinari ( quelli per intendersi che possono solo trasmettere le immagini ) , ma di fotoni “pesanti” “Z°”, portatori del “messaggio” (informazione ).
La sua influenza sulla natura e struttura delle cose è straordinaria, ma l’ azione più straordinaria è quella che essa esercita soprattutto sull’ uomo.
Infatti il salto quantico interno accresce lo “spin”, cioè la coscienza individuale, mentre parallelamente fa crescere la coscienza di massa in modo che una nuova potenzialità conoscitiva si estende anche a chi prima non sapeva niente.
LA RISONANZA DELTA E GLI SPIN
Negli stessi laboratori di fisica è stata osservato il fenomeno della “Risonanza Delta” (Δ+) o inversione dello spin (-1/2, rotazione sinistra ) in (+1/2, rotazione destra ).
Cioè uno dei 3 quark che costituiscono un “nucleone” inverte il senso di rotazione. Allora i 3 quark del nucleone puntano tutti nello stesso verso e lo spin del nucleone si triplica . Da 1/2 diventa 3/2 e la sua energia aumenta del 30%, da 1 Mev a 1.3 Mev. Si crea cioè quello che in fisica viene definito un “salto quantico” della massa nucleare.
Per un attimo la luce elettromagnetica si ferma ed emerge lo “stato oscuro” ( luce debole/pesante), l’ altro dei due lati della luce ( quello collegato come forza debole alle emozioni, daemo=sangue e azione=forza) e che ha per terminali i 100.000 miliardi di cellule del corpo umano, comprese tra 10.000 miliardi di neuroni ed un numero incalcolabile di ricettori organici distribuiti come una rete di Internet in ogni parte e organo del corpo umano.
Il FENOMENO DELLO SPIN-FLIP
Il fenomeno è definito dai fisici con il nome di “spin-flip” e può verificarsi sia come evento isolato o innescare un effetto domino.
Ora, poiché è palese il rapporto della forza ED con il sistema delle emozioni, talvolta, rovesciando la situazione, una forte emozione , uno shock, per esempio, è capace di allineare i suoi spin e per un attimo il tempo si ferma.
Questo processo, sembra incredibile, fa parte del progetto genetico che prevede un cambio della struttura della materia che compone l’ intera biosfera.
L’ UNIVERSO OLOGRAFICO
Ma quello che è ancora più spettacolare è riconoscere come questo fenomeno, relativo all’ atomo fisico, si riproduce con le stesse modalità sia livello di “atomo planetario” che di “atomo cosmico”.
Il che conferma la cosiddetta struttura “olografica” dell’ universo, ipotizzata da David Bohm, da Karl Pribram e da Dennis Gabor, che nel 1947 si guadagnò il premio Nobel per aver intuito, lui per primo, che l’ “l’ INTERO in ogni sua parte è UNO”.
Ma, vediamo a livello cosiddetto macroscopico, come si sviluppano le cose.
LA MIGRAZIONE DEI POLI
Dal maggio 2002 giornali scientifici autorevoli , quali Nature, Science e New Scientist hanno incominciato a pubblicare articoli in cui si parla dello spostamento del polo dall’ America al Canada. Per questo spostamento i geologi avevano previsto un periodo di tempo di qualche migliaio di anni, ora diventati un centinaio.
E attualmente c’ è chi dice che la fase finale dello spostamento si potrebbe compiere nel giro di 10 anni, grazie a prove riscontrate nei ghiacciai della Groenlandia e dell’ Antartide.
LA RISONANZA DI SCHUMAN
La Terra intanto sta rallentando la rotazione fino allo stop ( “Punto Zero”) e all’ inversione del suo spin, mentre il suo magnetismo sta diminuendo.
Per migliaia d’ anni la risonanza di Schuman (frequenza, pulsazione) è stata di 7,83 cps. Ora è sui 12 cps . Ciò significa che la durata della nostra giornata, pur continuando ad essere considerata di 24 ore, in realtà corrisponde a 16 ore del vecchio standard.
Più aumenta la frequenza della vibrazione e più aumenta la energia fotonica che viene rilasciata alla Terra.
Dal 2 giugno 2002, dai monitoraggi eseguiti in alcuni centri specializzati d’ America, pare che le frequenze della Terra siano aumentate di 1 ottava.
Un giorno, come risulta da antichi testi sacri, pare attendibili, il sole sorgerà ad ovest e tramonterà ad est.
Questo è già avvenuto. Sarà l’ annunciato “Punto Zero.
Si dice anche che il suo ciclo si chiuderà nel 2012, una data che potrebbe anche essere assunta con una certa prudenza.
LA SCIENZA ANTICA DELLE CORRISPONDENZE
Noi per ora osserviamo solo che a dar retta al grande Emmanuel Swedemborg, il Leonardo di Vinci svedese del 1688, non sarebbe troppo scandaloso ricordare che la scienza delle corrispondenze ( in questo caso tra microcosmo e macrocosmo ) è stata per gli antichi la prima di tutte le scienze.
Le date sono tutto un altro discorso, che non riesce a catturare la nostra attenzione.
IL “REVERSAL” DELLA TERRA
Quel che è certo, e questa è una inconfutabile osservazione di carattere astronomico, è che in corrispondenza del 21 dicembre del 2012, per la prima volta dopo circa 26.000 anni ( 25.920 per la precisione ), il sole nascente coinciderà con il punto di intersezione della Via Lattea con il piano dell’ eclittica.
A questo riguardo allora molti astrofisici sono unanimi nel sostenere che questo allineamento con il centro della galassia farà affluire energia cosmica attraverso la terra, e che questo afflusso porterà tutti i terrestri ad un più alto livello di energia vibrazionale.
Il cosmo, a questo punto avrà completato le sue respirazioni ( 25920 ) nell’ arco di un giorno cosmico, esattamente come l’ uomo, che trovandosi a vivere su una scala di tempi geologici molto più ridotta, ancora oggi si trova a compierle nel tempo di un giorno terrestre.
LA VIBRAZIONE ENERGETICA E LA FORMA DELLE COSE
Diceva Johann Wolfang Goethe: “se non fossero “solari” gli occhi come potrebbero scorgere la luce”.
Dunque è la luce ( fotoscopio ) che configura l’ occhio ( per rivedere se stessa ).
E se non fossero “fonici” ( musicali ) le orecchie come potrebbero percepire il suono.
Dunque è il suono ( fonoscopio ) che configura l’ orecchio ( per udire se stesso ).
Alla luce di queste alte considerazioni, sentiamo allora nascere e svilupparsi in noi il seme di una profonda domanda. Cosa sta facendo la Terra ( e con essa il Cosmo e con l’ Universo l’ uomo ) ?
La risposta può essere di una semplicità disarmante, quanto giudicata di una portata alienante. Ovviamente tutto dipende se viene formulata da un punto di vista monistico o dualistico.
Noi che dopo tanto travaglio millenario ( gestazione ) ci sentiamo nati a miglior vita abbiamo scoperto che la storia conosciuta per tradizione in modo duale non è affatto l’ unica esistente.
LA TERRA PROMESSA
Traghettati al di là del due, ( e quindi usciti dalla prigione del molteplice ) la “Terra Promessa” non ci appare più come un piccolo lembo di terra in Medio Oriente, come molti hanno creduto e per il quale perfino combattuto e massacrato.
La Terra promessa, tanto sognata ed agognata, dopo la traversata del deserto della “conoscenza”, ma non della “sapienza”, è ed è sempre stata un panorama che a chiunque si apre quando si vede che il vero Dio di cui siamo “cellule” ( semi ) è nel contempo Organismo Totale ( Albero ), il Tutto e la Parte interamente, l’ insieme che evolve eternamente per compimento reciproco di Padre e Figlio, che si autorigenera e non produce divisioni ( in quanto non può separarsi da se stesso, che è UNO.).
GESU’ ED I 22 ARCHETIPI
L’ Uno risolve i conflitti, i contrari, gli opposti, perché elimina la loro causa: il due, la divisione.
Gesù ha detto: “ Vi stupirete quando vedrete a chi assomigliate, ma mille e mille volte più grande sarà il vostro stupore quando scoprirete i 22 archetipi che esistono da sempre e non nascono e non muoiono e non si fanno vedere. Per conoscerli non bisogna essere divisi. Bisogna essere UNO e solo allora, chi li conosce si libera dal ciclo delle morti”. ( Vangelo di Tommaso Apostolo, log. 83 ).
Avendo aperto questa breve relazione con una citazione di un grande personaggio del mondo della cultura, intendiamo concluderla con un’ altra più modesta e personale, parafrasando i magnifici versi, appena indicati più sopra da Johann Wolfang Goethe:
Se l’ uomo non fosse divino ( “homo homini Deus” ) come potrebbe l’ Uno, Dio, percepire se stesso, cioè la proprio totalità infinita? Dunque è l’ Universo che configura l’ uomo ( cosmoscopio ) per identificare se stesso.
Il MESSAGGIO MANCANTE
Si può dire questo? Si può lanciare al mondo questo messaggio mancante?
Difficile è confrontarsi con la forza dei cospicui fondi auriferi, i servizi segreti, le industrie ed i giacimenti di petrolio, le multinazionali.
La macchina per funzionare ha bisogno dei suoi elettori e dei suoi credenti, delle sue vittime sacrificali.
Difficile che si lasci sfuggire i suoi “operai” ed i suoi “operatori”, tutti invitati a stringersi intorno al suo manovratore ( pastore? ). Chi non lavora alla macchina e ne scopre il bluff è emarginato.
Gridare al lupo cattivo è il modo migliore per isolarlo e per invitate i “buoni” a neutralizzarlo, anche se dorme sonni tranquilli.
Poi se il lupo si difende, la parola d’ ordine è di eliminarlo e di istigare il braccio armato ad una azione fratricida.
I MACCHINISTI CAMBIANO,LA MACCHINA MAI
Cambiare il volto degli addetti alla macchina non è mai servito ad arrestare la macchina e la sua logica dello sfruttamento e dell’ annientamento di tutto e di tutti.
Le operazioni camaleontiche sono l’ anima della macchina. Questo la macchina lo sa bene. Per questo ha scelto il commercio e la pubblicità come suo perno.
Su quel perno, perfettamente controllato, sta girando tutto il mondo, ignaro dei 60 milioni di morti per fame ogni anno, in maggioranza bambini, intere popolazioni sterminate, sofferenze inaudite delle nazioni povere, stragi e disastri che non fanno notizia.
E tutto questo continuerà e anzi si accrescerà finchè i miti di questa società che offre carriera, reddito alto, successo, fama, conto in banca, matrimonio invidiabile, famiglia benestante, divertimento, vacanze, non soddisferanno più.
IL COMBUSTIBILE DELLA MACCHINA
Il combustibile della macchina è la credulità di Adamo. Per arrestarla, basta girare la “chiave” che accende il suo motore. Smettere di consumare le sue risorse, quei beni che al 90% fanno male.
I beni sono quelli imposti da “un potere occulto”, beni indispensabili, per i quali nessun governo bada a spese per tenerli in efficienza ed aggiornati: mercato globale, petrolio, finanze, economia, supertecnologia, etc., il tutto per combattere un nemico inesistente, ma sempre necessario da combattere.
Inventare un Dio degli eserciti che passa il tempo… a guerreggiare SE STESSO è il trucco diabolico degli “eletti” per passare da “seletti” agli occhi della gente.
Bisogna che la gente creda di essere minacciata da un nemico presente giorno e notte e quest’ incubo dura da che è cominciata questa storia tragica del dualismo.
Questo è lo scandalo della Vita che noi siamo andati denunciando dall’ inizio di questa rivelazione.
Il vangelo che ci hanno proposto le vecchie teologie non significa “la buona novella”. La parola è stata artatamente corrotta. Il termine originale era “evangelo, da “ev” divino e “anghelos”, messaggio.
Noi abbiamo tentato qui di riproporlo nella sua originale, attuale ed antica versione. Il Dio di domani è UNO.
Ce la faranno adesso i nostri eroi a scoprire che il “Dio intento a Diare” attraverso di loro per tornare a rivedersi come UNO, non è più il Dio duale di ieri?
Pace, amore, giustizia, fratellanza, libertà, uguaglianza ( nella diversità ), benessere, armonia, tutti miraggi umani che per ora rappresentano una irraggiungibile araba fenice, dipendono, per la loro realizzazione, solo dal livello della coscienza di chi deve dare la risposta a questa domanda.
IN ATTESA DEL DOPOSBRONZA
Perché oggi si assiste ad un folle essere umano, dalla mente “alcolizzata “, in preda ad un cieco e cupo vaneggiamento della “coscienza”, ed in balia di una sorta di “sbronza” psichica ( perchè questo è esattamente quello che sta avvenendo oggi nel cuore dell’ umanità ) a causa della quale l’ individuo, vedendoci “doppio” , combatte, odia, incrimina, discrimina, sottomette, ammorba, distrugge, litiga e se la prende sempre con un “Altro”, che invece è solo una allucinata visione di SE STESSO.
Prof. Vittorio Marchi-docente di Fisica-Scrittore-Socio Fondatore del Mandir della Pace.

NOTE TECNICHE
La forza debole ( o campo nucleare debole ) è stata scoperta negli anni 70. Dirige la fusione nucleare di tutte le stelle dell’ universo. E’ la causa dell’ evoluzione della Terra prodotta dal suo nucleo centrale ( cristallo liquido ). E’ mascherata dalla luce elettromagnetica (EM) , che, come un velo formato dalla magnetosfera, avvolge come un utero tutta la Terra ( Ved. il mito della caverna di Platone ). Non si può dunque vedere, ma si può sentire sotto forma di emozioni, percezioni, amore, eros, etc.
La forza debole oltre a trasformare il cuore delle stelle, sta trasformando anche quella della Terra. Il lato debole della forza è anche quello che sta trasformando il PC dell’ essere umano che è il cervello, una vera e propria antenna cosmica.
(*) I due lati della forza (campo) elettrodebole ED:
• La luce elettromagnetica mostra solo il visibile (5%)
crea l’ orizzonte illusorio ( orizzonte degli eventi )
crea lo spazio ed il tempo
è una matrix ( realtà apparente o virtuale )
• La luce debole trasmette amore, emozione, coscienza, eros
unisce il visibile all’ invisibile
dirige l’ evoluzione cosmica
provoca l’ alchimia ( la trasmutazione delle sostanze )
trasforma la materia nucleare
1) La luce elettromagnetica è il lato oscuro che sta diminuendo.-.
2) La luce debole è il lato luminoso che sta crescendo.-
Gli effetti evidenti:
Il riscaldamento globale ( global warming )
Il clima impazzito
La follia umana crescente
La diminuzione della gravità e del campo magn. terr.
L’ aumento della sismicità

shantij

Vedi Curriculum vitae

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.