L’ultimo discepolo di Gandhi:Padre Antony Elenjimittam

IN RICORDO DI PADRE ANTHONY ELENJIMITTAM
un uomo che ha dedicato la vita alla pace, all’unità e all’aiuto dei più bisognosi

Testimonianza di Daniel Lumera

Anthony Elenjimittam è stato uno degli ultimi discepoli diretti del Mahatma Gandhi. Nel 1957 ha fondato la Welfare Society for destitute Children, che comprende la St. Catherine of Siena School e la Aquinas Industrial School, per raccogliere i bambini emarginati ed educarli alla realizzazione di una Cosmopolis ideale, secondo il suo sogno di un’umanità affratellata ed unita. Ha fondato inoltre la SatCitAnanda Mission con sede ad Assisi. Durante la sua lunga vita scrisse oltre trenta libri, tra cui varie opere tradotte in italiano, come La filosofia Yoga di Patanjali, Le Upanisad, Francesco d’Assisi, lo Yogi dell’amore cosmico, La vita di Buddha ed il Dhammapada, Gnosi Vedantica.
padre-anthonyNella foto qui a lato aveva 97 anni. Eravamo in Sardegna nel 2010, durante l’incontro di ricerca “il Filo d’Oro”: un intensivo sullo studio degli stati di coscienza e pratica della meditazione che dirigo personalmente, a cui ogni anno partecipa un gruppo internazionale di ricercatori provenienti da tutto il mondo.
Padre Anthony (così lo chiamavano tutti per il suo passato domenicano) ha rappresentato per me un esempio vivente di umiltà, semplicità e coerenza, oltre che una preziosa guida nello studio ed approfondimento della tradizione indovedica. Non aveva bisogno di essere chiamato maestro perché lo era. Viveva profondamente e con coerenza ciò che trasmetteva. Non ho mai visto in lui alcun segno di ira, rabbia, vendetta, alterazione, importanza personale, menzogna, competizione e neppure ricerca di potere, denaro e successo. Tutte queste cose erano state superate per lasciare posto ad un entusiasmo ed una gioia naturale, che trasmetteva con profonda gentilezza a chiunque lo avvicinasse con sincero spirito di ricerca. In quest’uomo non esisteva traccia di senso di superiorità, di possesso, di “mio e tuo” ed i suoi modi erano sempre cordiali e intensamente permeati di una spiritualità autentica, che deriva da un contatto diretto con gli stati di coscienza più elevati concessi all’essere umano. Tuttavia la sua fermezza era granitica quando si trattava di dover forgiare il proprio spirito con la disciplina di una vita dedicata alla conoscenza. Aveva una cultura oceanica, che riuniva Oriente e Occidente in una visione unitaria.
Il pensiero di Padre Anthony potrebbe essere racchiuso in una frase che soleva spesso ripetere “L’essere umano non ha bisogno di tradizioni, ma del contatto diretto con la Verità. Le tradizioni nascono quando l’uomo si perde nella forma, nei rituali, nella gerarchia e nel potere. Tutto quello di cui abbiamo bisogno e che stiamo veramente cercando non sono i singoli modi di esprimere questa Verità, ma l’esperienza stessa della Verità. Ho smesso di seguire le religioni ed ho iniziato a seguire la Verità, ovunque Essa sia presente”.
Grazie al contatto diretto con Gandhi aveva maturato una visione interreligiosa della spiritualità, volta a far superare le differenze di forma e focalizzata alla condivisione di quei valori universali presenti alla base di ogni autentica strada di conoscenza e autorealizzazione. Padre Anthony toccava la quintessenza di tutte le religioni e il suo percorso di ricerca è accessibile attraverso la lettura delle quasi quaranta opere tradotte in Italiano.
Uno dei ricercatori impegnato nel recupero e divulgazione di queste opere è Alberto Severi, che potete contattare dal sito http://www.padreanthony.org. I migliori auguri e pieno sostegno affinché riesca a rendere disponibile questo tesoro inestimabile. Alcuni dei titoli che l’opera oceanica di quest’uomo ha toccato sono relativi a La quintessenza delle religioni, Dialogando con l’Eterno, Psicologia dell’autorealizzazione, Psicologia del Surangama Sutra. Dalle religioni politicizzate alle religioni auto-realizzanti, Ecumenismo Cosmico, che tratta la sua autobiografia, La filosofia Yoga di Patanjali, Francesco d’Assisi, Gnosi vedantica, Mahatma Gandhi, Meditazione per la realizzazione del Sè, Pensieri per la meditazione giornaliera, Saggezza liberatrice, etc. Il pensiero di Padre Anthony si è concretizzato nella Missione Sat Cit Ananda il cuo motto è Ut omnia unum sint, ossia “Che tutto diventi Uno”. Questa realtà è stata da lui creata per facilitare l’intendimento e l’integrazione culturale tra Oriente e Occidente e promuovere un intendimento interreligioso.

Grazie alla sua presenza ho maturato una visione più ampia di testi che ritengo fondamentali per ogni ricercatore della coscienza, come gli Yoga Sutra di Pantanjali, la Bagavad Gita, lo Srimad Bhagavatam, le Upanishad vediche, il Dhammapada, ma anche i testi cristiani relativi a San Francesco d’Assisi e Sant’Agostino. Ha sempre rispettato il mio percorso ed anzi lo ha arricchito incondizionatamente senza nessuna pretesa o rivalsa. Una guida la cui presenza continua a proteggere tutte le persone che lo hanno conosciuto e che hanno beneficiato della sua preziosa compagnia. A lui il mio più profondo riconoscimento e stima.

PADRE-ANTHONY-047
Padre Anthony (1915-2011).
Ho avuto l’onore di sperimentare il suo entusiasmo contagioso che mi ha permesso di aprirmi ai veri valori di una ricerca autentica, che fino ad allora avevo conosciuto solo parzialmente. Nel settembre 2011 feci con lui quella che sarebbe stata la sua ultima intervista. Alcuni giorni dopo il nostro incontro fece richiesta di essere cremato proprio nella città dove circa un mese più tardi avrebbe tenuto l’ultima delle sue conferenze. Evidentemente sapeva. Parlammo ininterrottamente per circa due ore e mezza prima di meditare. Ripercorse la sua lunga vita per soffermarsi, al finale, sul valore della morte. In lui non vidi traccia di paura, né di ansia o preoccupazione. Trasmetteva quella gioia tipica delle persone pienamente realizzate. Parlava del suo corpo come di un cappotto che si cambia al momento del trapasso. Aveva vissuto intensamente una vita straordinaria e il suo cuore era quello di un innamorato: puro e felice. Ebbro di Dio.

shantij

Vedi Curriculum vitae

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.