“Sessualità e spiritualità nel Tantra “-Relazione della Dr.ssa M. Gabriella Lavorgna

La Scienza Medica più all’avanguardia (PNEI) dimostra che la nostra salute è determinata dalla stretta relazione tra mente, emozioni, ghiandole endocrine, sistema immunitario e stati di coscienza.Il più grave errore, indotto da condizionamenti millenari, culturali e religiosi, è stato quello di contrapporre il piacere sessuale alla Spiritualità, il quale genera un senso di colpa che dà origine a svariate patologie tra cui quella tumorale. Noti medici, scienziati, ricercatori, anche nell’ambito della Fisica Quantistica, si sono alternati, per dimostrare, con valide argomentazioni, che l’Umanità del III millennio deve rendersi attivamente partecipe nel creare la propria nuova realtà, per evolvere – come è predisposta la sua natura – nella Gioia e nell’Amore. Non c’è quindi più ragione di credere che la Sessualità e la Spiritualità siano due realtà antitetiche e separate. Il Tantra utilizza la grande energia creativa dei rapporti sessuali per guidare i praticanti verso l’espansione della coscienza. In questo senso, la sessualità non viene considerata una realtà carnale, ma un veicolo importante di evoluzione in un contesto spirituale. Si genera ed usa l’energia orgasmica, cioè l’esperienza più intensa che si possa provare, per sperimentare l’unione completa, senza separazione, con l’amato. Nel passato i pregiudizi contro l’unione sessuale costrinsero lo yoga tantrico alla segretezza, e perciò i suoi insegnamenti vennero tenuti nascosti per molti secoli e sono tuttora poco diffusi.Nell’immaginario collettivo , specie nelle nostre culture occidentali , rispetto a quelle orientali, c’è una scissione tra spiritualità e sessualità ,attribuendo all’una e all’altra la qualifica di ”sacro” e “profano” .Ciò è dovuto ai condizionamenti millenari culturali e religiosi , indotti da monopoli di potere sulle masse, rese schiave facendo leva sui sensi di colpa, per avere la gestione ed il controllo delle stesse.Per effetto della “risonanza morfica” la Scienza dello Spirito ritiene che ci si possa liberare da queste strumentalizzazioni inducendo il genere umano a risvegliare la consapevolezza.Per indurre al risveglio di una nuova coscienza nel genere umano nel quale si è evidenziato che il grande ritorno all’Unità è possibile solo nell’Amore , nel mostrare l’intima e connessa relazione tra Eros e Spiritualità e le sue implicazioni sulla salute fisica e mentale .Studioso della tematica in oggetto , è stato Wilhelm Reich, il grande medico e ricercatore polacco, scopritore dell’Energia “Orgonica “(collegata all’orgasmo),contenuta nella materia vivente, precursore della rivoluzione sessuale del “68, per aver intuito il legame tra sessualità repressa e l’insorgere di patologie psicofisiche.La Psiconeuroendocrinoimmunologia (P.N.E.I) , esplorando la biochimica, la fisiologia e lo stato di coscienza nell’eccitazione sessuale, sostiene che la psicochimica della sessualità è la stessa di quella che media l’espansione spirituale della coscienza. E’ dimostrato che il piacere, l’Amore e la Spiritualità hanno un potere immunostimolante, dimostrando che la repressione degli stessi presieda a numerose patologie , comprese quelle tumorali. Il Sistema Endocannabinoide, uno dei due più importanti sistemi cerebrali(l’altro è quello Oppioide con funzioni opposte), è quello collegato con la ghiandola pineale, il chakra che dà all’uomo la possibilità di connettersi con l’Universo, pulsante dell’Energia dell’Amore.Risulta chiaro il sillogismo per cui la gioia e il piacere sessuale , fino all’orgasmo (anche se non necessario come insegna la via tantrica), prodotti con un sentimento d’Amore , inducano ad un’espansione di coscienza che porta a raggiungere l’orgasmo cosmico.Da sottolineare l’importanza che rivestono i sentimenti, emozioni, pensieri e informazioni nel rapporto di coppia in generale e nell’atto sessuale in particolare che può diventare, pertanto, l’atto più sacro e creativo o più distruttivo,secondo l’uso che ne deriva. Il viaggio tantrico, compiuto tra i templi indiani di Kajurao(India) con le sue sculture erotiche , raffiguranti le tecniche del Kamasutra, non è altro che la metafora di un viaggio interiore di come la sessualità possa connettersi con il “Divino”.La nuova fisiopatologia fonda sulla correlazione tra Eros-Amore e Coscienza, significando che il perfetto equilibrio e la funzionalità armonica degli stessi componenti, rafforza il sistema immunitario, citando tra l’altro, a sostegno di queste argomentazioni, anche gli scritti sapienziali teosofici, nell’affermare che lo spirito non si identifica con la sessualità psichica.Riguardo la sessualità nelle religioni d’Oriente ,in rapporto alla Scienza dell’”Uno”, è verità della Scienza dichiarare che nello stato d’Amore, inteso anche come conoscenza di sé, interconnessa con l’Universo Organico, la biologia del corpo umano raggiunge la sua massima espressione.Determinante in tal senso la comprensione dei paradigmi della fisica quantistica che hanno ribaltato completamente il modo di intendere la realtà come fattore oggettivo preesistente, sottolineando il ruolo fondamentale dell’osservatore, dotato di coscienza e che diviene quindi elemento partecipante nel determinare la realtà fisica stessa.”La coscienza genera l’esperienza”. Nello stesso modo in cui il genere umano è stato reso schiavo e malato, si può renderlo libero e sano per cui anche i due antipodi femminili(donna casta e prostituta) troveranno nell’Amore il denominatore comune per la riunificazione nell’Uno.Analizzando la sessualità nelle differenti concezioni psicologiche , come terzo stato di coscienza,si può evidenziare come essa sia l’alter ego della spiritualità e che quindi il corpo non può essere separato dall’Amore. L’eccitazione sensuale è uno stato di interazione tra razionalità e inconscio.E la coppia, proprio in virtù di questi preconcetti, può riqualificarsi da “confusa” a “illuminata”.Nella Società moderna si rende necessario sviluppare un’ecologia della salute, parallelamente a quella dell’ambiente , per arrivare al nesso con un’ecologia della sessualità, attraverso l’Educazione e la Comunicazione,sottolineando l’importanza della psiche nella genesi di salute-malattia e che spirito e materia sono iscindibili.Eros e Amore, per effetto dell’Alchimia sacra , portano a effetti estatici . E’ possibile averne una testimonianza anche dalle tradizioni sciamaniche con l’utilizzo delle piante sacre.Una riflessione dunque sui vari aspetti del sesso, restituendogli la sua sacralità e la sua ascesi ,nella riacquistata dimensione spirituale , travalicando i pregiudizi che lo hanno relegato tra i bassi istinti del genere umano. Il messaggio derivante è che l’uomo e la donna del terzo millennio dovranno essere capaci di “scegliersi” per assurgere insieme alla Divinità latente in ciascuno di noi
Maria Gabriella Lavorgna –Pres.Fondazione “Mandir della pace”

shantij

Vedi Curriculum vitae