SHAMBALLA,ERKS, il Regno della Luce ed il suo passaggio dall’Oriente all’Occidente di Alfredo Di Prinzio

Premessa: Quanto scrivo in queste pagine potrebbe essere difficile da assimilare per una mente che non è abituata a sconfinare e andare oltre. Come ho già detto in un altro mio articolo, questo tipo di comprensione è ben diverso da quello cerebrale e accademico,
perciò, se si vuole intendere e comprendere, si deve utilizzare il “cuore” come se fosse un centro intuitivo ed essere aperti a quelle idee che potrebbero funzionare da “detonatore”
aprendo mondi sconosciuti e bellissimi.

Per i lettori non informati su questo argomento, è necessario fare una piccola introduzione per spiegare le basi di questo aspetto della Tradizione spirituale ed iniziatica dei nostro pianeta. Da sempre nella Terra, come in ogni essere vivente, esistono dei centri o vortici energetici comunemente chiamati Chakras, secondo la Tradizione Orientale, o Chiese, secondo l’Apocalisse di Giovanni, restando nell’ambito del nostro patrimonio Occidentale Cristiano. Questi “Centri” o “Vortici energetici” canalizzano le energie o impulsi dei Sole verso la Terra e i suoi abitanti, creando uno stimolo costante per la crescita e l’evoluzione dell’Uomo e di tutte le specie. I Centri terrestri sono anche in stretto contatto con i centri
dei pianeti del nostro Sistema Solare e dell’intero Universo, come in una grande tela ove il tutto è unito in un unico disegno infinito, sia nell’immensamente grande che nell’immensamente piccolo. Ugualmente, questo centri hanno una corrispondenza con quelli che si trovano nel corpo umano, principalmente con i sette Chakras e con altri punti
che corrispondono a quelli dell’agopuntura. Secondo la Tradizione di ogni popolo questi luoghi hanno nomi diversi: Sgambala, Regno di Agarthi, Thule, Isola dei Beati, Pardes,
Paradiso, Januah?aladn, Regno Perduto, Isola Bianca, El Dorado, Terre Bianche o Albania, Mont Salvat, Terra di Smeraldo, Avalon, Camelot, Shangri?là, Paititi, Iperborea, Terra Pura, Terra dei Viventi, Terra dei Giusti, Terra dei Giovani, Terra degli Immortali, Terra
Celeste, Terra d’Oro, Terra del Sole, Terra della Luna, Salem, Gerusalemme Celeste, Monte Sion, Monte Meru, Monte Qaf, Ogigia, Aztlàn, Isola di Iside, Regno Immutabile, Città degli Dèi, Città de los Cesares, Regno del Prete Gianni, ecc. Dice la Tradizione che il
Sole non vi tramonta mai e che è situata tra il Cielo e la Terra, un luogo dove vivrebbero “gli uomini dell’invisibile” o Veglianti, i nostri co-creatori e “Sorveglianti” spirituali. Nel
secolo o scorso alcuni studiosi e scrittori parlarono nelle loro opere di questo Regno Segreto e alcuni di loro addirittura lo cercarono fisicamente e si racconta che pochissimi furono coloro che riuscirono ad entrare, tornare e raccontare storie trasformatesi, coi
passare dei tempo, in un mito. Alcuni di questi furono Ossendowski, Roerich, Gurdieff, R. Guénon, che parlando di questi centri di potere spirituale hanno dato chiare informazioni sul trasferimento di questo centro da Nord-Est verso Sud, e in particolare verso il Sud
America! Shamballah si è attivata nel centro dell’Argentina con il nome ERKS.

In questi tempi d’inizio di un nuovo ciclo o di una Nuova Era, l’uomo si rende conto che l’energia non è più come quella di qualche anno fa e ne sta prendendo coscienza, si rende
conto che le catene che lo tenevano soggetto a situazioni di potere stanno spezzandosi. In

conseguenza di questo risveglio l’Uomo, la Terra e sicuramente il nostro Sistema Solare si

stanno attivando per prepararci ad un nuovo cambiamento radicale, aumentando le nostre

vibrazioni. Così, grazie a questa attivazione, l’uomo inizia ad emanare qualità diverse di

energia, cominciando a risvegliare le infinite possibilità del proprio cervello assopito ed

utilizzato al minimo delle sue funzioni e capacità. Questa nuova e straordinaria esperienza

crea in alcuni una grandissima confusione, profondi timori e addirittura malattie di diversi

tipi, ma sono principalmente i giovani a ricercare nelle Scienze Esoteriche ed Ermetiche

una spiegazione logica o un nuovo modello di comportamento per questi tempi.
Questo Centro Spirituale chiamato ERKS, che significa “Encuentros de Remanentes del

Kosmos Sideral” ossia “Incontro dei Rimanenti del Cosmo Siderale”, si trova nel cuore

dell’Argentina, nella provincia di Còrdoba, nei pressi di una ridente cittadina chiamata

Capilla del Monte, situata ai piedi di una montagna di nome Cerro Uritorco.

Questo sito è visitato continuamente da ricercatori di diverse nazionalità e tutti vivono le

proprie esperienze, facendosi coinvolgere, soprattutto energeticamente, fino a

raggiungere la catarsi. Una ventina di anni fa, il maestro spirituale Angel Christos

Akoglanis, il cui nome iniziatico era Sarhuma, mi riferì di questo “magico” luogo e del suo

risveglio. Disse: “Erks è esistito sempre, però il luogo fu mantenuto segreto ai profani così

solo pochi eletti erano al corrente dell’esatta ubicazione geografica. Nel passato i

colonizzatori spagnoli la cercarono confondendola con El Dorado, dove mai nessuno riuscì

a mettere piede, anche se le spedizioni furono moltissime”. Continua il maestro Sarhuma:

“In questo magico sito si trova una città dimensionale edificata in profondità nelle viscere

della terra, e quello che noi vediamo non è che un riflesso della realtà; però, secondo

quanto detto dai maestri, ERKS non è altro che la Shambala tibetana e orientale

trasferitasi qui nel cuore dell’America del Sud diventando il più importante centro

trascendentale della Spiritualità per questo nuovo Ciclo. Così una nuova e potente energia

emana da questo punto del pianeta ed un nuovo insegnamento cosmico basato sul

padroneggiamento delle leggi spintali; sarà per l’autoconvocato un ritrovarsi di livello

universale, insieme a tutte le fratellanze cosmiche che da tempo ci visitano. Una volta che

il risveglio sarà avvenuto, l’AMORE sarà Ia fonte codificata che potrà aiutare gli altri

ancora dormienti a risvegliarsi”.

Nel libro di N. Roerich “Alla ricerca di Shamballah” a pag.93, fra le altre cose si dice:

“Dobbiamo semplicemente accettare tutto ciò, il fatto che i veri insegnamenti lasceranno il

Tibet e ricompariranno nel Sud. In verità grandi cose stanno per accadere…”
Sicuramente questo ricercatore si riferiva al Sud America, il Nuovo Mondo, come anche F.

Ossendowski, che in “Bestie, Uomini e Dèi”‘ a pag.79 scrive: “Questo regno” disse “è
chiamato Agharti. Si sviluppa attraverso una rete planetaria di gallerie sotterranee. Ho udito un dotto lama in Cina riferire a Bogdo Khan che tutte le caverne d’America sono abitate dall’antico popolo che era scomparso nel sottosuolo. Ancora oggi ne vengono trovate tracce sulla superficie della terra. Queste genti e regioni del sottosuolo sono governate da sovrani che debbono obbedienza al Re del Mondo…”. Chi è questo Re dei Mondo che governa questi magici punti del pianeta Terra? Qui per rispondere devo citare René Guénon, che nel suo libro “Il Re del Mondo” (ed. Adelphi) scrive: “Il titolo di Re del Mondo è attribuito al Manu, ossia il Legislatore Primordiale e Universale. Questo nome è proprio dell’Intelligenza Cosmica e della Luce Spirituale. Nella tradizione giudeo?cristiana il significato del Re del Mondo si esprime attraverso il nome Melchisedech oppure MeIki?Tzedeq. Colui che porla questo nome è un importante personaggio biblico, ecco il passo della Bibbia: ‘E Melki?tzedeq, re di Salem, fece portare dei pane e dei vino, egli era sacerdote dell’Altissimo (El Elion). E benedice Abramo dicendo: Benedetto sia Abramo dall’Altissimo, Signore dei Cieli e della Terra, e benedetto sia l’Altissimo che ha messo i nemici nelle tue mani. Ed Abramo gli diede le decime di tutto ciò che aveva preso”.

Il nome Melkitzedeq significa “Re di Giustizia”, ma allo sesso tempo è re di Salem = pace

(Gerusalemme) ciò fa di lui Re di Giustizia e Re di Pace; questi sono i due attributi del “Re

del Mondo”. Le tradizioni esoteriche narrano che milioni di anni fa si presentarono sulla

Terra esseri eterici provenienti da Venere, i “Signori della Fiamma”. Tra di loro esisteva un

essere di etere puro, di tale elevata energia ed evoluzione da non poter assumere un

corpo fisico. La sua aurea luce rende vivi e pieni tutti i regni della Terra, Colui è Sanat

Kumara, Melchisedech o Melkitzedeq, Zorocotora, grande personaggio storico biblico, Re

del Mondo, Anziano dei Giorni, Egli risiede in Shamballah, luogo occulto e sacro del

pianeta Terra, Sanat Kumara Melkitzedeq, il Custode silenzioso, colui che regge la vita dei

mondo nella sua energia.

Egli forma oggi, con altri tre gloriosi signori, il governo occulto e spirituale della Terra. Il

Sancta Sanctorum di Shamballah ? ERKS in Sud America, luogo sacro in cui è custodita la

tradizione primordiale per questa Nuova Era.

Il nome cosmico di Melkitzedeq è Amuna?Kur.

Nella valle di ERKS, ai piedi della montagna Cerro Uritorco, la presenza invisibile dei

fratelli di luce si avverte per un fortissimo profumo di gerani e, a volte, d’incenso,

segnalandoci così presenze di alti sacerdoti cosmici o entità spirituali. In questo vortice

energetico del Pianeta, punto di risveglio dell’attuale energia di luce di polarità femminile,

a volte si avverte la presenza dell’intera Gerarchia Cosmica che costituisce la

rappresentazione superiore, destinata a risvegliare Saggezza, Forza e Bellezza nella

mente cosmica dei ricercatori di tutto il mondo.

In questo periodo di chiusura ed apertura di un nuovo ciclo si sta operando il risveglio del

Cosciente Destro del cervello, per integrarci alla chiamata universale di tutti i figli degli

Dèi sparsi e persi nelle pieghe del tempo e dello spazio. Silenziosi maestri indirettamente

ci stanno assistendo per prepararci al cambiamento maggiore. Il maestro

Sarhuma diceva che l’uomo sta vivendo la quarta tappa, che la Materia rinuncerà al libero

arbitrio (dotata questa di qualità, poteri e attributi). La Materia si concederà a moltissime

relazioni con il suo reggente animatore che in questo tempo inizia a compenetrarsi con lei.

Questo evento viene chiamato la “Grande Battaglia dell’Universo” ed è l’eterno conflitto

tra Materia e Spirito. In questo campo di battaglia c’è un punto di equilibrio, che si attua

dopo che Spirito e Materia sono entrate per parecchie volte in relazione, dando luogo ad

un equilibrio perfetto; in tal modo, la dualità trova il punto, tutte e due le polarità creano

l’androginia ed il conflitto finisce.

Allora il Due “partorirà” il Tre.

SHAMBALA, il Regno della Luce ed il suo passaggio dall’Oriente

all’Occidente – PARTE SECONDA –

Questo si deve in gran parte alle emanazioni energetiche dei diversi vortici che si sono

attivati per raggiungere questo fine. Tutte le contrarietà che l’uomo sta vivendo sul

pianeta, si devono associare a questa energia che ilmaestro Sarhuma chiamava ONO-

ZONE che, producendo un effetto di accelerazione, è causa di fenomeni geologici, marini,

sismici e vulcanici e di molte forme di malattia, soprattutto psichiche; queste ultime

dovute ad una cattiva “amministrazione” del proprio corpo e della propria mente e

all’ignoranza di altre leggi che governano i diversi “corpi” dell’uomo. Questa energia di

luce “arricchisce” chi ha lavorato su se stesso e “punisce” gli organismi impuri, viziosi e

squilibrati. Paradossalmente questi contrasti diversi e violenti stanno portando l’uomo

verso un risveglio collettivo, verso una nuova dimensione dell’essere e ad un passaggio ad

un’ottava superiore.

“Erks”, insieme ad altri due vortici o Chakras della Terra, si è attivata definitivamente in

questo nuovo cielo. Ne è conseguenza il verificarsi dei grandi cambiamenti che stanno

interessando il nostro pianeta. Il triangolo maggiore di forza e di energia ONO-ZONE è

costituito da ERKS in Argentina, nella provincia Còrdoba, AURORA nell’Uruguay,

provincia di Salto, e MIZ-TLI-TLAN nel Perù in un luogo ancora segreto. Perché è stato

attivato il Cono Sud dell’America Latina? Principalmente perché il continente sudamericano

è simile ad un triangolo con il vertice che punta verso il basso, una forma che

simbolicamente rappresenta i due elementi ricettivi femminili di acqua e terra. In secondo

luogo, perché questo continente, il Nuovo Mondo, nome con cui viene propriamente

chiamato da secoli fu riservato dall’inizio dei giorni per essere attivato completamente in

questa nuova età. Molti ricercatori e studiosi delle “cose segrete” stanno già da qualche

anno sentendo il richiamo del Nuovo Mondo o Nuova Terra, come la chiama Giovanni

nell’Apocalisse, e si recano a vivere nel suo ventre (la “Terra Promessa”). Questa

Shambala sudamericana, isola felice, città dimensionale che oggi è ERKS, dona a coloro

che vi si recano a seconda delle necessità, come dire “a ciascuno il suo”. Ma il ricercatore

che si avvicina con il cuore sincero, riceverà uno speciale stato di consapevolezza che si

attiverà nel tempo e lo iscriverà nel Libro della Vita.

Attualmente, molte persone spinte da una voglia di spiritualità si recano in Oriente in

cerca di Shambala ma, con il trasferimento di questo polo energetico spirituale in America,

i paesi orientali non rispondono più alle aspettative. A dire del sacerdote Sarhuma: “I

chakra della Terra che erano fonte di emissione di energia consona all’Era dei Pesci

(energia maschile, di Fuoco), si sono posti “in sonno” dopo l’invasione dei Cinesi nel Tibet

nel 1947. Ma ciò doveva accadere per il risvegliarsi dell’energia femminile di Luce.

Questa emanazione ha fatto sì che la donna prendesse maggiore coscienza, forza,

assumendo un ruolo attivo nella società anche fuori della famiglia mentre l’uomo,

attivando la propria parte femminile interiore, la sua anima, sta sviluppando

immaginazione e creatività”.

Il segno dominante dello Zodiaco è l’Acquario, infatti, il simbolo di questo segno è una

donna che versa contemporaneamente sulla Terra due metalli liquidi, argento e oro, i

quali riversandosi sulla terra si uniscono in una sola corrente. E’ l’unione dell’energia

“solare” della donna e quella “lunare” dell’uomo che, analogicamente, corrispondono al

Pane e al Vino dell’Eucaristia cristiana. Finalmente sta nascendo l’era della Coscienza

frutto dell’Androginia e dell’equilibrio fra uomo e donna e analogamente di spirito e

materia. Contemporaneamente i due principi interiori dell’Uomo si uniranno per essere

un’unica unità. Donne e uomini, grazie alle energie emanate da questa Shambala-Erks

sudamericana, stanno prendendo coscienza e si uniscono per ricercare altre persone,

studiare e capire gli insegnamenti ricevuti, comprendere i messaggi dei sogni, stare

insieme e portare testimonianza di quello che per primi hanno ricevuto.

La storia di ERKS raccontata dal sacerdote Huathuma inizia così: “0perativamente 21.000

anni fa, il “Consiglio della Fiamma Blu-Viola decise la realizzazione della città dimensionale

di Erks preparata per il risveglio di Shambala in questi tempi; lì sarebbe stato ubicato “il

centro iniziatico dei fratelli cosmici rimanenti del cosmo siderale per il reincontro”. Erks è

una città sferica costruita all’interno del cerchio delle montagne delle Pre-Ande,

“cordilleras” considerate sacre e magiche da tutti i popoli che abitano e che hanno abitato

in quei territori. Così nella profondità della Terra, essa resta invisibile alla curiosità umana

e scientifica, ma diviene visibile in superficie per tutti coloro che vi si recano col cuore puro e pieno di amore”. Erks, città dimensionale della “Fiamma Blu-Viola”, un giorno si svelerà completamente all’uomo. Oggi iniziati di tutto il mondo cantano i mantra in lingua “irdin” elogiando un mondo nuovo dove regnino Pace e Amore totale, qualità emanate dal Tempio della Sfera di Erks per tutto il globo, segnalandoci la fine di un’era e l’inizio di un’altra.

Il maestro Angel Christos Akoglanis parlando di questo argomento racconta: “Quando i

nostri Dei creatori, avendo compiuto la loro missione rientrarono nella loro dimora celeste

lasciarono su questo piano parecchi avamposti e città sotterranee o dimensionali, nascosti

in queste pieghe del tempo e dello spazio con una vibrazione diversa, per poter vegliare

indisturbati sull’evoluzione delle loro creature. E fu così che questi “veglianti o angeli

caduti”, forse per scelta o semplicemente per amore, vollero rimanere in forma invisibile

accanto all’uomo durante la sua avventura evolutiva. Ma prima di “scomparire”

fisicamente gli insegnarono l’agricoltura, la lavorazione dei metalli, la scrittura,

l’astrologia, la magia, i poteri medicinali delle piante, ecc… Addirittura scelsero belle

donne per poter migliorare il codice genetico della razza umana, e in forma anonima sono

intervenuti e continuano ad intervenire per eliminare le difficoltà che noi stessi per

ignoranza o per mancanza d’amore e rispetto, abbiamo creato e creiamo nel nostro

pianeta dimora”. Continua il maestro Angel Christos: “Furono sempre loro a manipolare il

nostro DNA e farci saltare da un grado di intelligenza ad un altro più evoluto e a far sì che

la capacità cranica dell’uomo aumentasse per contenere un cervello sempre più grande.

Adesso, da ERKS stanno cambiando in maniera silenziosa il nostro DNA e sempre in

questo periodo stanno risvegliando le nostre capacità assopite per prepararci al grande

cambio”.

Ed è così che da questi chakra della Terra lavorano con un unico fine, esseri di Luce di

dimensioni diverse, intelligenze cosmiche, maestri ascesi e anche uomini di questa terra

tutti al servizio per migliorare e risvegliare stati dell’essere. Così nella geografia della

Terra esistono “Isole Bianche” che sono vere città dimensionali attivate in questo inizio di

ciclo per riscattare e risvegliare gli “autoconvocati” che sentono questo grande mutamento

in atto, come una chiamata silente all’interno dei proprio essere. Nella prima parte di

questo articolo è stato detto che il “Centro Spirituale ed energetico” più importante per

questi tempi è ERKS, che non è altro che l’antica Shambala secondo la tradizione

estremo-orientale. Ferdinand Ossendowski in “Bestie,uomini e dèi” raccontava di un

avventuroso viaggio nell’Asia centrale, nel corso del quale l’autore affermava di essere

venuto in contatto con un centro iniziatico misterioso, situato in un mondo sotterraneo le

cui ramificazioni si estendano ovunque: il capo supremo di questo centro era detto “Re del

Mondo”. Saint-Yves d’Alveydre nel suo libro “Mission de l’Inde”, pubblicato nel 1910,

descrive un centro iniziatico misterioso di nome “Agartha”, il cui capo è il Brahmatura, e aggiunge che i tre “Re Magi” d’Oriente, in realtà provenivano da questo regno sotterraneo e misterioso. Questo luogo, con il suo Re, sarebbe situato nel centro o cuore della Terra e da li è collegato con le diverse uscite che sono rappresentate da questi centri in superficie. Questo sito è stato oggi attivato e il passaggio delle consegne è avvenuto.

L’Occidente non è più il Regno della Morte ma della Vita futura, e la Luce emana come non

mai; adesso l’Oriente è nell’Occidente. Questo si che è un grandissimo evento, il risveglio

si sta compiendo e la Luce si sta facendo strada nella mente di migliaia di esseri. Senza

dubbio tutti coloro che, quando sono distratti disegnano inconsapevolmente figure

geometriche, senza saperlo iniziano a ricevere i propri Crop-Circles, come potenti

trasformatori per una modifica dei propri codici. Queste figure possono essere triangoli,

cerchi, pentagoni, stelle, ecc. E tutti questi simboli fanno parte dei risveglio della

Geometria Sacra codificata nella mente dell’Uomo, riordinando informazioni che prima

erano in uno stato caotico e disordinato. Così da questa misteriosa fontana di luce si

riveleranno le conoscenze maggiori per questi tempi, che silenziosamente penetrano dalla

mente al cuore risvegliando la parte più pura della propria energia universale, e parole

misteriose inizieranno a balenare nella niente come inizio di un nuovo linguaggio cosmico

universale,le cui sonorità, come sacri mantra, riempiranno e rinvigoriranno come balsamo

il Sacro Graal di ognuno di noi. Così l’uomo sta sperimentando un risveglio collettivo verso

il trascendente, scoprendo nuove scale del pensiero che lo allontanano dal sapere-saputo,

inserendolo invece in una scala cosmica diversa e superiore.

Le radiazioni ONO-ZONE si stanno attuando su due livelli:

1°. Negli strati geologici del pianeta: col movimento delle acque, certe zone d’acqua

potabile si chiuderanno, ci saranno movimenti tellurici, il sistema naturale di piogge si

altererà modificando l’equilibrio, così intere zone soffriranno per la mancanza di questo

elemento vitale ed altre saranno evacuate per l’abbondanza di piogge e inondazioni.

2°. Nei processi energetici mentali degli esseri che abitano questo pianeta: i conflitti e gli

squilibri mentali stanno superando il livello che una volta era considerato “pazzia”,

manifestandosi in alcuni una costante e instancabile aggressione dell’odio verso l’amore e

l’armonia tra simili. Questo perché i più deboli e squilibrati non riescono a reggere le

nuove trame energetiche di questi raggi cosmici che contemporaneamente stanno però

equilibrando nella struttura dei pianeta e dell’uomo quella parte che ne soffriva per i limiti

evolutivi e per i confini messi dagli stessi dei-creatori.

In questo momento si sta producendo un risveglio di coscienza collettivo e il nuovo uomo

sta nascendo. Questi sarà colui che seguirà diversi canoni comportamentali e di pensiero,

perché in lui si sarà attivata la vera Legge che è quella dell’Universo e non quella delle

religioni e dei gruppi di potere.

Esistono già nuove scale di pensiero che ci avvicinano a tutto quello che era sconosciuto,

allontanandoci dal sapere-saputo codificato, realizzato per uniformare le menti a visioni

ristrette e impedire veli salti di qualità. Adesso l’uomo contempla il cosmo dopo aver

ricevuto le chiavi energetiche che lo reintegreranno nell’attuale “parto” che sta vivendo il

nostro pianeta con tutto ciò che contiene, e colui che si nega e rifiuta questo cambio sarà

alla mercé di pseudo maestri che cercheranno, approfittando di questo momento

trascendentale, di soddisfare i propri tornaconti personali. Con questa attuale mutazione,

tutto, compreso l’uomo che nega questa trasmutazione, avrà concluso la propria tappa.

Per accettare tutto ciò è necessaria una ampia plasticità mentale, rompere con tutti i

vecchi schemi conosciuti e imposti. Tutto dovrà cambiare, perché l’uomo sta cambiando.

Così, liberandosi delle “catene” dopo aver conosciuto la schiavitù, comincerà ad

apprezzare la vera Libertà che nasce nella propria coscienza.

SHAMBALA, il Regno della Luce ed il suo passaggio dall’Oriente

all’Occidente – PARTE TERZA –

Questo è un tempo di “chiamata generale”, così le gerarchie della Fiamma Blu-Viola da questo centro spirituale, città dimensionale dei continente sudamericano, chiamano silenziosamente tutti coloro che hanno gli attributi del Logos Solare, pur essendone inconsapevoli. Ed anche se le forze negative tenteranno in ogni maniera di “bloccare” e squilibrare questi paesi (come stanno facendo con l’Argentina) non riusciranno a fermare questo processo.

Per avvalorare quanto detto cito un passaggio dei libro “Il tempio di Ibez” di Timothy

Paterson, quando parla della “Ciudad de los Césares” (Città dei Cesari): “Si dice che essa

sia nascosta in una valle dell’alta cordigliera delle Ande… Tale città ha una grande qualità

magica per cui è visibile a pochi cercatori scelti, ma invisibile a tutti gli avventurieri

indesiderabili”. Questo centro dei misteri, come Shambala, è allo stato eterico, anziché in

quello denso, fisico. Il dott. Angel Ch. Akoglanis fu invitato ad entrare nel regno di Erks,

non in forma fisica ma in quella eterica. Lo stesso Ermete, prima di scomparire nel

deserto, disse queste parole: “Oh, Egitto, arriverà il tempo che non rimarrà nulla delle tue

religioni, soltanto vaghi accenni ai quali i posteri non crederanno. Nella terra e in mare

regna Zeus sotterraneo… I tempi miglioreranno sotto la dominazione di coloro che adesso

si sono stabiliti in una grande città sotto la montagna della Libia”. Allacciandomi a quanto

scritto, aggiungo: “Oh, mondo moderno, arriverà il tempo che nulla rimarrà delle religioni

e della prosopopea di questi tempi, soltanto vaghi accenni ai quali i posteri non

crederanno. Nella terra e in mare regna “il Signore e Re del mondo”, “Melkitzedeq-

Amuna-Kur”, e in questo nuovo ciclo le cose miglioreranno sotto la guida di coloro che si

sono stabiliti in una grande città multidimensionale sotto la Pre-cordigliera delle Ande, nel

Sud-America”.

Capisco che per una mente razionale credere a tutto questo è un’impresa difficile, così in

molti, per motivazioni diverse, si sono recati in questi luoghi “per toccare con mano”. Vale

la pena provare e il beneficio che se ne ricava è immensamente grande. Secondo gli

Esseni ed i ricercatori della “Verità” di ogni tempo, esistono due tipi di uomini: quelli

denominati “Figli della Luce” e gli altri, chiamati “Figli delle Tenebre”. I primi, nati dallo

“Spirito”, hanno saputo riconoscere i propri limiti ed hanno avuto il coraggio di andare

oltre, liberandosi dei dogmi e delle religioni codificate (dalle quali, spesso, sono stati

considerati eretici e perciò sterminati). I “Figli delle Tenebre” sono violenti, attaccati al

materialismo e al potere; costituiscono il gruppo dominante che agisce crudelmente,

sfruttando e prevaricando i più deboli e, a volte, nasconde tutta la propria malvagità

fingendo di agire in nome del bene e della pace. Il Bene e il Male, dunque, sono le due

forze contrapposte nell’eterna lotta fra la Luce e le Tenebre.

Perché si è verificato il “risveglio” di questo Centro di Potere Spirituale in questi tempi?

Semplicemente perché il tempo concesso è finito e l’ultima battaglia tra queste due forze

si sta verificando in ogni luogo. Così, Materia e Spirito, Bene e Male, Luce ed Ombra,

Maschile e Femminile, devono trovare un punto d’incontro, sia fuori che dentro l’uomo. La

città della Luce Eterna vive nel “cuore” di ogni uomo. Anche la Terra, in quanto essere

vivente, dispone di un centro-cuore collegato all’Universo intero, dove si manifesta e

risiede la più grande entrata ed uscita di energia del pianeta. Questa Forza già da tempo

ha iniziato ad agire su di noi, facendoci comprendere il mutamento che sta avvenendo

dentro ogni essere, per riequilibrare ed unire con le “sacre nozze” la dualità nella propria

interiorità, per farci ritornare al Paradiso in noi e riacquistare una Nuova Coscienza. Come

mai prima d’ora era successo, questo momento critico della storia dell’umanità equivale

alla più grande rivoluzione universale mai avvenuta prima, così queste informazioni

serviranno a preparare i lettori ad intensificare la loro attenzione sui segnali che stanno

annunziando questo meraviglioso evento. I tempi sono accelerati all’estremo in questo

processo di depurazione e mi riferisco al compimento della legge dei Karma. Ecco come gli

inconvenienti, le malattie, le guerre e la sofferenza si sviluppano come energia negativa

creata da noi stessi. E’ arrivato il momento di recuperare la nostra eredità e lo faranno

tutti coloro che risponderanno e saranno “sintonizzati” con questa energia d’Amore,

rispondendo come il “sonar di un radar” a questo punto di luce della Terra e dei proprio

amore umano dal quale tale energia fluisce e si manifesta come un cammino di libertà.

Nessun maestro, né scuola di filosofia, né religione può darci la Luce. Possono certamente

indicarci la strada ma ognuno dovrà percorrere da sé il proprio cammino e sforzarsi per

ottenere la propria consapevolezza. Se qualcuno avrà bisogno di un aiuto lo riceverà comunque: sono molti gli esseri al Servizio dell’Umanità che si nascondono dietro una qualunque maschera, per aiutarci in questi tempi. E’ sufficiente “volere” l’aiuto ed arriverà da dove meno ve lo aspettate e completamente gratis!

“Il viso dell’Indio” , un profilo naturale che osserva il cielo di Erks

Questa è una nuova realtà, e mai prima era successo qualcosa di simile. Il cambiamento

sta avvenendo e, come un bruco nella crisalide si trasformerà in farfalla. così la Terra e

tutto ciò che contiene si muterà in qualcosa di superiore e da questa fase “al nero”

risorgerà una “Nuova Aurora di Gioventù” ed un Uomo Nuovo, in un mondo

completamente

rinnovato.

Nel libro “La ciudad perdida de Erks” (Ed. GM. Argentina) Guillermo J. Dangel scrive: “Lui,

Sarhuma, diceva che gli uomini della superficie della Terra non sono altro che discendenti

degli esseri superiori giunti sul pianeta Terra milioni di secoli addietro. Nei documenti di

Erks è difficile comprendere come fu lo sviluppo di questa razza e quali furono le ragioni

della sua dispersione, che sta attualmente obbligando la “gente di Erks” ad emergere per

riscattare i rimanenti”. Ed è a questo punto che la scienza esoterica verrebbe in aiuto, per

riempire questo vuoto. Per esempio, è interessante scoprire che nei libri esoterici degli

inizi degli anni Sessanta, si utilizza il termine “rimanenti” e vi è una serie di riferimenti a

città perdute che coincidono con i dettagli noti su Erks. Nel libro “Il segreto delle Ande” di

Brother Philip si legge: “Nelle torri delle Città Perdute (Ciudades Perdidas) c’è un

risplendente cristallo di luce bianca che brilla eternamente”, questo cristallo è

indubbiamente la Luce Maxin degli antichi ed il suo bagliore ci ricorda i luminosi oggetti

che si vedono nel cielo. I missionari che vivono nell’America dei Sud hanno affermato che

molto spesso vedono queste luci dimensionali, che sembrano concentrarsi vicino ai resti

delle Città Perdute.

Continua Brother PhiIip: “I Maestri Istruttori dei Ritiri Interni del mondo, in cooperazione

con la Gerarchia della Grande Fratellanza Bianca, stanno adesso in continua

comunicazione con i Maestri, nello stesso modo in cui lo sono stati in epoche remote nei

momenti di gloria di Paititi. Ancora oggi, per gli abitanti della giungla sudamericana, non è

una novità vedere “maestri bianchi” che, vestiti con lunghe tuniche, appaiono e

scompaiono misteriosamente. E’ molto probabile che le Città Perdute funzionino come i

“Centri di Sapienza”.

“Caro studente della Luce, non riesci a captare la visione che la gerarchia spirituale

desidera che conosciate? Non riesci a vedere il futuro quando gli uomini e i maestri dei

piani superiori si uniranno agli uomini della Terra e ai Maestri della Terra per guidare i

rimanenti che ancora abitano in questo pianeta? Come le catastrofi furono la causa per cui

la conoscenza arcana rimanesse nascosta, faranno oggi in modo che la stessa conoscenza

sia svelata un’altra volta agli uomini che patiscono la fame spirituale. Ma non temere

questi cambiamenti che si produrranno nel mondo”. Più avanti, Br. Philip continua: “E’ necessaria una presentazione del vero mondo antico all’attuale in maniera che il mondo futuro che adesso si affaccia come un sole d’oro possa ereditare il Divino Legato. Questi sono i Fratelli dei Sette Raggi, gli Esseni delle Ande”.

Le luci della città di Erks, fotografate nottetempo tra i “Terrones”, non lontano da Capilla del Monte (Argentina). Foto di

Roberto Villamil

Siamo arrivati ad un punto cruciale, affermando praticamente non solo l’esistenza di città

misteriose se non, addirittura, l’esistenza di esseri cosmici. Per tutti coloro non abituati ad

un linguaggio simile capisco che è difficile seguire queste informazioni, ma penso che l’ora

sia finalmente arrivata per dare fiato alle trombe e parlare liberamente e spontaneamente

di questi esseri, gli antichi dèi che ci visitano da sempre e ci accompagnano nella nostra

evoluzione. E’ necessario alzare la testa dalla sabbia e smetterla di fare come lo struzzo,

allora è consigliabile usare il cervello per sapere, il cuore per sentire e la forza per agire,

così comprenderemo chi siamo, da dove veniamo e dove andiamo. Queste città perdute e

misteriose hanno qualcosa in comune, si ritrovano in miti, leggende e semplici racconti,

ma sono completamente assenti dalle carte geografiche, con una sola eccezione: Erks.

Sappiamo, infatti, dove si trova e possiamo visitarne il luogo fisico. In superficie è

occupato dall’uomo, ma recandosi di notte in zone limitrofe, in lontananza si può

ammirare il tremolio delle luci di questa città che non c’è, allora un’immensa emozione

invade la persona che vive tale stupenda esperienza.

In un documento su Erks il maestro Sarhuma diceva: “La città perduta di Erks è invisibile

agli sguardi indiscreti e si materializza (in questa dimensione) quando si pronunziano una

serie di parole conosciute soltanto da coloro autorizzati ad evocare il mistero”. “Quando la

città si rivela alla nostra dimensione umana la si può osservare in tutto il suo splendore e

ci sono fotografie che testimoniano la sua esistenza”. “Soltanto poche persone hanno

avuto la fortuna di entrare e di fare ritorno. Esse affermano che soltanto un’altra città si

può paragonare a Erks, e si trova nella parte opposta della Terra, ai suoi antipodi terreni e

spirituali. L’altra città ha ricevuto moltissimi nomi ma si sa che l’unico appropriato è

Shamballah”. “Queste città sono nate contemporaneamente, infatti, nessuna opera può

fare a meno del principio di polarità e questa non è un’eccezione.

Il fatto che si sia rivelata l’esistenza e l’ubicazione di Erks proprio in questi ultimi anni è un

segno irrinunciabile di una nuova alleanza da sigillare”.

shantij

Vedi Curriculum vitae

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.