Sui Sentieri dell’anima-Lungo il Tevere Roma-5 luglio 2018

Lungo il Tevere Roma-5 luglio 2018-Concerto/spettacolo di musica etnospirituale “Musica e poesia sui sentieri dell’anima da Oriente ad Occidente”: un viaggio tra emozioni diverse’’,
Lina Castellano , Operatrice di Pace del CFP Clemm, , Responsabile culturale dell’Associazione La Vela d’Oro e organizzatrice della manifestazione “ LungoiltevereRoma” , ha inserito l’evento promosso e coordinato da Maria Gabriella Lavorgna, Pres. Fondazione no profit Il Mandir della Pace, Referente Nazionale del comparto CPF Operatori e Costruttori di Pace , per rispecchiare gli obiettivi del Progetto Coemm di Maurizio Sarlo nel sviluppare Cultura di Pace per un Mondo Migliore

Roma,09/07/2018 -(informazione.it – comunicati stampa – arte e cultura) Il concerto -spettacolo di musica etno- spirituale “Sui Sentieri dell’anima da Oriente a Occidente”, un viaggio tra emozioni diverse per determinare nuovi orizzonti di dialogo di Pace tra differenti fedi e culture , attraverso il linguaggio dell’Arte , della Cultura e della Musica , latrice di messaggi subliminali di respiro universale, in un percorso di maturazione collettiva.
Il concerto etnospirituale , le cui finalità filantropiche hanno avuto lo scopo di rappresentare tramite gli artisti partecipanti , una sorta di itinerario musicale da Oriente a Occidente di differenti culture mirante ad esaltare il concetto di “Unità nella diversità” e gli ideali di pace globale; Il sentimento dell’Amore come quello di Pace, di non violenza, di rettitudine, sono alla base di tale verita’. L’iniziativa si e’ attivata grazie alla partecipazione volontaria e gratuita di qualificati artisti, i cui profondi contenuti socio-culturali delle loro performances hanno fornito caratteristiche etiche nell’ esprimere attraverso il linguaggio del suono la vera essenza della creazione, pura energia vibrante a differenti frequenze ,che rappresenta la frequenza primordiale, ed ha il senso di comunicare tramite suoni ,colori , luci, e immagini di altissimo valore spirituale, l’idea di Unità, le visioni della mente oltre il tangibile, le combinazioni simboliche scaturite dall’incontro tra Arte e pensiero. Rappresentando l’espressione della spiritualità laica, si e’inserito il flautista internazionale Andrea Ceccomori , Pres. dell’Ass. Assisi suono sacro’’, autore, compositore e interprete di brani di musica per la Pace ,Referente Internazionale CFP Clemm Artisti per la Pace, Theo Allegretti, pianista, compositore ed elaboratore di sonorità evocative in una sorta di “espressionismo spirituale e l’Alchemical Concert rappresentato con la musica per l’anima e la voicetherapy di Eleonora Velka Sai. Perpetuando la scia dell’Oriente e la sua magìa si e’ inserita la performance del gruppo Rasa con la Danza Barathanatyam, per trasmettere il millenario messaggio di saggezza vedica dei templi indiani , accompagnato dal Sitar di Luigi Ara ed il suono delle campane tibetane con il polistrumentista di musica orientale Oscar Bonelli. La Spiritualita’ delle Ande e’ stata rappresentata dall’artista Italo argentina Lila Ramini Fernandez con il brano ‘’ Piedra y camino” de Atahualpa Yupanqui… grande maestro e folklorista Argentino . La Poesia , magistralmente interpretata dalle poetesse Antonella Pagano e Victoria Suriani, e dall’attrice ,operatrice di Pace, Elisabetta Irrera, quale strumento di comunicazione piu’ immediata per esprimere un pensiero, per trasmet-tere un messaggio di respiro universale a scopi didattico-educativi, ha evidenziato il compito di evocare e suggerire sensazioni ed emozioni che colpiscono la sfera subliminale dell’animo umano, mediante un unione intima di suoni ritmici e di armonie, capaci di creare suggestioni estetiche che vanno dal sublime all’irrazionale, dove valori quali l’Amore, la Felicita’, la Giustizia, la Pace ed i loro opposti costituiscono l’ordito della mappa umana. A testimonianza del messaggio d’Amore universale l’obiettivo dell’evento è stato di dimostrare che l’Arte può contribuire alla realizzazione della pace, che lavorare nell’Arte significa lavorare per la pace e che costituisce il trade- union tra terra e cielo, la fusione armonica tra materia e spirito. L’arte come simbolo ci riporta alle origini, dentro i grandiosi monumenti viventi che sono i testi sacri delle grandi religioni e in quelli laici della cultura da Oriente ed Occidente.

shantij

Vedi Curriculum vitae

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.