Sai Baba….Padre Pio….Tutto è Uno!…..Testimonianza di M. G. Lavorgna

A proposito di Padre Pio devo raccontarvi un fatto accadutomi , che riguarda il mio rapporto con Lui e in seguito il mio incontro con Sai Baba .
Ho conosciuto Padre Pio da vivo quando io avevo 15 anni ,perchè passai una settimana a San Giovanni Rotondo , invitata da mia zia beneventana, e (per inciso) ebbi la fortuna di ricevere una speciale benedizione dalla Sua mano sulla mia fronte, con l’aggiunta del suo commento “Va vattenne tu nun tiene bisogno”….Poi nel 68 Lui mori’ e poco dopo a mia madre, grande sua devota, venne ipotizzato un tumore al retto dato che, non esistendo all’epoca la tac, la certezza la dava solo la biopsia .In quel frangente e nel tremendo dubbio io pregai Padre Pio intensamente perche’ non fosse accertato quel terribile male .Lo sognai poco dopo , inondandomi col suo inconfondibile profumo di violette, rassicurandomi che avrebbe Lui pensato a mia madre .Li per li per circa tre mesi di accurati accertamenti non risulto’ nulla al punto di noi figli di gridare al miracolo….ma purtroppo l’illusione presto divento’ un’atroce realta’ quindi tra me e Padre Pio si creo’ inevitabilmente una profonda indelebile frattura, ritenendola insanabile….
Quando nel 1994 sentii parlare per la prima volta di Sai Baba da una persona , che poi divenne un’amica e successivamente fu il mio gancio per andare in India, la strana sincronicità fu che la stessa , dopo avermi raccontato le sue esperienze vissute con il maestro e di come la sua vita era cambiata , mi volle regalare in quella occasione , a titolo di portafortuna ,visto che stavo vivendo un periodo burrascoso della mia vita , oltre che l’immaginetta di Swami (a me perfettamente sconosciuto) , anche quella di Padre Pio che invece mi era molto familiare . Presi le due figurine , le osservai, e le posi entrambe nel mio portafoglio quasi per scaramanzia, ma li per lì rimasi con la sensazione che stavo unendo il sacro con il profano….
La sorpresa fu la sera, quando ,tornata a casa , presi in mano nuovamente le due figurine e osservandole meglio lessi attentamente gli scritti che le stesse contenevano nei lati posteriori…bene ….un sussulto mi fece sobbalzare e non potei fare a meno di riflettere che ogni commento era superfluo, perchè entrambe portavano l’identico messaggio, uno in inglese e l’altro in italiano , che vi riporto testualmente: “il servizio reso al prossimo è servizio reso a Dio”;
Nel tempo ,dopo aver conosciuto Swami , mi sono capitate più volte altre sovrapposizioni ,sempre riguardo Sai Baba e P.Pio , che mi hanno completato il mosaico che tutto è veramente “Uno”, e anche se il divino si manifesta nelle varie forme la sostanza è sempre quella!…..

Un fiume che si unisce all’Oceano diventa Oceano, una goccia di pioggia che si unisce al fiume diventa fiume, l’anima individuale che incontra e si unisce alla Coscienza universale realizza di essere Coscienza Universale

shantij

Vedi Curriculum vitae

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.