PATRIZIA PATTI – IL SUONO DEI COLORI

PATRIZIA PATTI – IL SUONO DEI COLORI
Patrizia Patti (Patrizia Patti Beritelli di Spataro) è nata a Roma, dove si è laureata in Lettere e Filosofia all’Università “La Sapienza”. Ha frequentato, per quattro anni, l’Accademia di Belle Arti di Roma, ha studiato, inoltre, canto, pianoforte danza classica, moderna e danza-terapia.
Artista ed intellettuale apprezzata a livello internazionale, ha partecipato ad importanti rassegne d’arte italiane ed estere tra le quali la XIII Quadriennale d’arte “Proiezioni 2000” al Palazzo delle Esposizioni di Roma (1999). Le sue opere, esposte principalmente in Europa e negli Stati Uniti, si trovano in importanti musei italiani ed esteri.
Ha avuto molteplici incarichi, tra i quali:
-Coordinatrice e Responsabile Nazionale del settore Arti Visive della CISL;
-Componente di numerose Commissioni nazionali, istituite per l’ acquisto e la collocazione di opere d’ arte in edifici pubblici statali;
-Presidente della Commissione Tecnica Nazionale per i Pittori e gli Scultori dell’ENAP PSMSAD;
Dal 1994 al 2002 è stata condirettore e direttore artistico della prestigiosa rivista d’arte “Quadri & Sculture” nella quale, fin dal 1995, ha teorizzato, con articoli e scritti, la sua concezione di “Arte dello spirito”.
Nel 2009 Giorgio Medail le ha affidato il settore Arte della rivista Totem, da lui diretta.
Di antica e nobile famiglia nonché pronipote del Papa santo Pio IX, Patrizia Patti è fondatrice e teorica del progetto Ascetic Sign, che intende promuovere il dialogo con ogni essere di luce, di ogni fede o devozione, la cui creatività scientifica, culturale ed artistica sia pervasa da uno splendente segno ascetico che rischiari, con intelligenza d’amore universale, l’evoluzione dello spirito umano verso la conoscenza e la consapevolezza della propria essenza divina ed eterna.
Tale progetto è illustrato in due scritti specifici:
1) Ascetic Sign, il manifesto degli artisti dello spirito, pubblicato nel 2010 e presentato a Roma, in Campidoglio, nell’ambito della manifestazione mondiale “Flags for peace”.
2) Ascetic Sign, Le intelligenze dello spirito universale, presentato nel 2012 ad Assisi, nel Palazzo Comunale, alla presenza del sindaco Claudio Ricci e nell’ambito del convegno internazionale, “L’Oriente incontra l’Occidente”, promosso dalla Fondazione “Il Mandir della Pace”, della quale l’artista è stata direttore artistico per alcune edizioni.

“Nella mia trasmissione “Il suono dei colori” ha esaminato temi di arte antica, moderna e contemporanea nei variegati linguaggi espressivi di multiforme creatività. Ha parlato del segno mistico delle luminose intelligenze dello spirito, riflettendo sul ruolo educativo dell’arte e dell’artista nella nostra epoca, alla luce di quanto ho sempre affermato e scritto:
L’artista è un asceta che cattura scintille del divino e con la sua intelligenza d’amore le suggerisce all’umanità per condividerne la gioia estatica della rivelazione. Per questo il valore educativo della sua opera dura nel tempo, in quanto espressione di valenze eterne. Egli è un maestro d’amore illuminato la cui ricerca artistica si volge verso quella mistica soglia, posta tra il visibile e l’invisibile, attraversando la quale lo spirito evoluto muta il sapere in “conoscenza”.
Patrizia Patti

www.patriziapatti.com

shantij

Vedi Curriculum vitae

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.